L’esecrabili scritture

0 Ratings

Una sfaccettata antologia di scritti che intercetta diversi generi letterari: il giallo (SOS - L'arcana concezione); il poema epico (Miceneide); l'epistola (Lettera di un aspirante Scrittore....); le fiabe (Incipit fabula); il racconto autobiografico (Viaggi); il testo teatrale (Un uomo d'affari); il forum di discussione su internet (Insomnia); il saggio (San Silvestro). Da leggere assolutamente e

Add to BookShelf

  • Genre:
  • Originally Published:
    23 marzo 2016
  • Hardcover:
    Stampato
  • Language:
    Italiano

Panoramica

Il Libro

Una sfaccettata antologia di scritti che intercetta diversi generi letterari: il giallo (SOS – L’arcana concezione); il poema epico (Miceneide); l’epistola (Lettera di un aspirante Scrittore….); le fiabe (Incipit fabula); il racconto autobiografico (Viaggi); il testo teatrale (Un uomo d’affari); il forum di discussione su internet (Insomnia); il saggio (San Silvestro).
Da leggere assolutamente e meditare profondamente.
Imparerete, infatti:
che la discrezione e la riservatezza sono il segreto del successo negli affari. A rispettare gli animali, soprattutto cani e gatti.
A compiere un viaggio catartico negli abissi dell’inconscio per sciogliere i nodi irrisolti che avvelenano la vostra psiche.
A chiarire il mistero della creazione.
Come creare delle fiabe di successo e scrivere una lettera efficace ad un Editore per spingerlo a pubblicare la vostra opera prima.
Come accogliere degnamente il nuovo anno per ingraziarvelo.
Come trasformare in vantaggio la vostra insonnia abituale.
Sarà un’avventura emozionante, del corpo e della mente.
Leggere per credere!
Buona lettura!

Capitolo 1

Un uomo d’affari

29/03/2008

(Il palcoscenico é deserto; in un angolo defilato, appoggiato ad una parete ed in penombra, appena appena visibile, un uomo é seduto su una sedia o uno sgabello; ha un cappello in testa, forse una tipica coppola. Dalla sua posizione strategica, può guardare il pubblico, ma può essere intravisto a mala pena dagli spettatori). 

Illustrissimo pubblico, 

vi auguro una buona serata, ma voi fate finta che io non vi abbia detto niente. 

Mi presento: sono un uomo d’affari. 

Mi faccio esclusivamente gli affari miei. 

Dalle nostre parti, del resto, impicciarsi delle faccende altrui e? assai pericoloso per la salute: si rischia un brutto colpo… di lupara! Oppure, se sei fortunato, un’intossicazione acuta… da piombo! 

Sono sempre stato un tipo eclettico, mi sono occupato di tanti affari, in svariati settori. Certo che, a ben pensarci, la mia vita lavorativa é stata molto varia e movimentata: ho anticipato la mobilità e la flessibilità sul lavoro! 

E’ stata una vera odissea, ho cominciato presto a farmi le ossa, che ero ancora un bambino, aiutando mio padre nelle sue molteplici attività. 

Che lavoro faceva mio padre? Disoccupato era e viveva di mille espedienti! Fu un bagno precoce nella dura realtà, crudele ma utilissimo; capii subito la situazione disastrosa in cui mi trovavo e quello che dovevo fare: imparare al più presto a nuotare, se non volevo affondare. Eh sì, la necessità aguzza l’ingegno. 

Ricordo ancora con commozione quando mio padre mi portava con sé per insegnarmi la pericolosa arte e tutti i segreti della ribalderia e della grassazione. Andavamo nella parte vecchia della città, in stradine e vicoli bui e poco frequentati. Qui mio padre si copriva il volto con un fazzoletto ed, impugnando la pistola, intimava alle malcapitate vittime: “o la borsa o la vita”. 

Io cercavo di imitarlo: calzavo un passamontagna sulla faccia e, cercando di assumere un tono minaccioso, intimavo a qualche bambino impaurito o a qualche vecchietta che si trovava a passare da quelle parti: “ o il borsello o il vitello”. 

Quelli furono gli inizi difficili della mia carriera e fu così che cominciai a vedere un poco di lustro: quando mai mi sarei potuto permettere figurine dei calciatori, caramelle, merendine, monetine, portachiavi, gettoni del telefono (all’epoca c’erano ancora le cabine a gettone). 

Ricordo anche, con amarezza, il mio primo insuccesso causato da una furba ed arzilla vecchietta. Volevo rapinarla indossando la mascherina ed il costume di Zorro, che avevo trovato in un cassonetto dell’immondizia dopo Carnevale. Le puntai con decisione la punta della spada di plastica  alla gola, ma Lei senza scomporsi esclamò: 

 “ Ma tu non sei Zorro?”

 “Sì – risposi io – ma questa é una rapina. Non faccia storie e mi dia la borsetta o se ne pentirà!”. 

 “Figliuolo – continuò Lei – stai sbagliando tutto. Zorro é un eroe buono, difende i deboli e gli oppressi! Devi rapinare i ricconi”. 

 “Anche – risposi io incautamente – ho appena sottratto il portafoglio ad uno benestante”. 

 “Ah, sì – disse lei con tono molto interessato – non potresti aiutarmi, allora? Io sono sola, senza marito e senza pensione e muoio di fame. Dammi i soldi che hai rapinato, te ne prego, ho tanta fame” e scoppio in un pianto dirotto. 

Che volete, ero ancora un bambino sensibile, la sua dialettica mi aveva confuso, quel pianto mi intenerì il cuore e cosi le diedi il portafoglio e scappai, guardandomi intorno per vedere se c’erano stati spettatori di quella incredibile scena: un ladro che viene “derubato” dalla sua vittima! 

Per fortuna non mi aveva visto nessuno, la mia reputazione di duro era salva! 

A poco a poco cominciai ad espandere il mio territorio di caccia verso le zone nuove e ricche della città: via Roma, via Libertà, viale Strasburgo etc ed anche il bottino cominciò ad essere più ricco: telefonini, collane, orologi, braccialetti, banconote. 

Ad un certo punto, come tutti quelli che non hanno né arte né parte, decisi di arruolarmi nell’esercito e devo dire che riuscii a fare una discreta carriera militare: lesto-fante, nulla-tenente, capitano (di fregatura), maggiore (di sette fratelli), parlando così in generale. 

Oppure Acquista un eBook Kindle

DETTAGLI
  • Hardcover: Stampato
  • Publisher: Santi Editore
  • Language: Italiano
  • ISBN-10: 9788899531195
  • Dimensions: 15cm x 21cm con copertina morbida
Recensione dei lettori

Valutazione media del cliente

0 Ratings

Solo i clienti registrati che hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Non ci sono ancora recensioni.

Registration

Forgotten Password?