Eros e Racconti 2ª Raccolta

0 Ratings

L'erotismo è un gioco di rinunce e concessioni, di conquiste ed invasioni. E' una continua esplorazione a ritmo irregolare, talvolta richiede un passo spedito, altre un lento e silenzioso avvicinamento. Le raccolte di racconti erotici "Eros e racconti" vogliono essere un tracciato attraverso il quale stimolare la propria fantasia, esplorarne i contenuti, scoprirne versanti nuovi

Add to BookShelf

  • Genere:
  • Pubblicato:
    21 aprile 2015
  • Tipologia:
    Stampato
  • Lingua:
    Italiano

Panoramica

Il Libro

L’erotismo è un gioco di rinunce e concessioni, di conquiste ed invasioni. E’ una continua esplorazione a ritmo irregolare, talvolta richiede un passo spedito, altre un lento e silenzioso avvicinamento. Le raccolte di racconti erotici “Eros e racconti” vogliono essere un tracciato attraverso il quale stimolare la propria fantasia, esplorarne i contenuti, scoprirne versanti nuovi e sino ad ora ignoti. Tra le pagine di ciascuna raccolta trovate racconti compiuti, splendidi episodi che possono arricchire le vostre serate, trascinarvi lontano verso orizzonti eccitanti. Un filo logico collega ogni raccolta alla sua precedente ed alla sua successiva ma ognuna per sé è un’opera compiuta che soddisferà ogni vostra esigenza.

 

… ci avvolgemmo nel vestito rosso, le passai le mani dolcemente su quel corpo ancora sudato e lei mugolò…

Taormina

I ndossava uno di quei camicioni etnici di cotonina rosso scarlatto, lungo fino alle caviglie e col davanti ricamato a colori accesi, bianco, blu, giallo e ornato di perline, specchietti.

La notai subito perché si vedeva chiaramente che non aveva intenzione di acquistare niente in nessuno dei negozietti in cui si fermava, pigra.

Rimasi a fissarla, cercando di indovinare il suo corpo sotto al camicione che le lasciava scoperte solo le caviglie e le braccia dal gomito in giù, braccia bianche, era appena arrivata.

Il viso era nascosto da un paio di occhiali da sole enormi e neri e il cappello di paglia le calava sulla fronte, era come se volesse nascondersi da tutto e da tutti. Entrò nel negozio accanto al mio, rimase dentro pochi minuti, ne uscì e io mi ritirai dentro la porta, lasciandola entrare.

Mi passò davanti e sentii il suo profumo, leggero, speziato. Camminava tra gli scaffali, aveva delle espadrillas rosse e un borsone di tela di juta su una spalla. Si fermò davanti ad uno scaffale, prese in mano un vasetto di coccio e io le andai alle spalle.

  E’ la copia esatta di un vaso greco ed è fatto a mano. Costa solo dieci euro.

Lei alzò il viso verso di me, si tolse gli occhiali e mi trovai a fissare due occhi grigi tristi e stanchi.

Non disse nulla, rimise a posto il vasetto e fece un altro passo avanti, stava per andarsene e all’improvviso non volevo che andasse via.

La sfiorai su un gomito e le indicai i legni intagliati e dipinti.

  Questi sono “I Santi”. Sono pezzi di legno che il mare butta sulla spiaggia e da sempre la gente li raccoglie, li intaglia e a volte li dipinge a forma di Santi, di Re Magi… portano fortuna…

Lei li guardò ad uno ad uno, pensierosa, poi chiese, aveva una voce leggermente rauca.

  Che genere di fortuna?

Domanda strana! Mi strinsi nelle spalle.

  Tutti i generi.

  Amore, soldi, felicità?

Sorrisi.

  Proprio così!

Lei ne prese in mano uno lo rigirò e poi lo posò di nuovo, non aveva intenzione di comprarlo.

  Mi servirebbero tutti, credo.

Feci il galante, alle donne piace.

  Ma come, una bella ragazza come lei non avrà certo bisogno della fortuna per trovare l’amore!

Lei mi guardò con uno sguardo strano, poi si rimise gli occhiali e tornò a guardare i vasetti di coccio, sembrava che non volesse comprare ma, che nello stesso tempo, non volesse andarsene.

Il negozio si era riempito del suo profumo e io sentivo una strana eccitazione salirmi dentro, sentivo vagamente che lei non era il tipo di donna che si lasciava andare col primo venuto, ma nello stesso tempo la sentivo disponibile, anzi, vulnerabile.

La strada si stava svuotando, mezzogiorno era già suonato e il sole picchiava forte e mi decisi di colpo, senza pensarci due volte.

  Viene a mangiare un boccone con me?

Lei sobbalzò come se le avessi dato uno schiaffo e tornò a togliersi gli occhiali da sole.

  Io… sono qui in viaggio di nozze…

Diavolo, avevo commesso una bella gaffe! Le sorrisi.

  Mi scusi, mi sembrava che lei fosse sola…

  Sono sola.

Non capivo ma rimasi in attesa del seguito.

Lei fece un sospiro, un passo verso la porta, un mezzo giro fino a essermi quasi di fronte.

  Cioè… È il mio viaggio di nozze, ma… lui non è venuto.

Ne capivo sempre meno, ma a quel punto avevo capito che lei era disposta a venire con me e che aveva una voglia disperata di parlare, di sfogarsi, di raccontare cosa le stava accadendo; così la presi per il gomito e la spinsi in strada, chiudendo la porta del negozio alle mie spalle e guidandola lungo la strada.

  Adesso andiamo a mangiare in un ristorantino qui dietro, ci vado tutti i giorni, sono di casa! E intanto lei mi racconterà… Tu mi racconterai come mai stai facendo il viaggio di nozze da sola! A proposito, mi chiamo Giacomo ma tutti mi chiamano Mino.

Lei si lasciava guidare senza protestare e ora disse:

  Io sono Angelica.

Avrei voluto dirle che mai nome era stato più appropriato, ma non volevo fare il melenso, così non risposi ed entrai invece nel ristorante dove da anni andavo a mangiare sia a pranzo che, spesso, a cena.

Avevo trentasei anni, i miei erano morti da anni e campavo col negozio di souvenirs d’estate e suonando il sax nei locali notturni d’inverno; avevo la casa che mi aveva lasciato mio padre, sopra al negozio, una macchina un po’ scassata, un cane vecchio come il cucco e un piccolo cerchio di amici fidati.

Oppure Acquista un eBook Kindle

DETTAGLI
  • Tipologia: Stampato
  • Editore: Baciami Editore
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 9788899206116
  • Dimensioni: 15cm x 21cm con copertina morbida
Recensione dei lettori

Valutazione media del cliente

0 Ratings
Recensisci per primo “Eros e Racconti 2ª Raccolta”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora non ci sono recensioni.

Registration

Forgotten Password?