Le formiche… al Bar

0 Ratings

Perché questo libro? Innanzitutto per cercare di arricchire schifosamente l’autore, che detto per inciso, se lo merita da tempo…Se poi vogliamo trovare per forza qualche altra motivazione possiamo dire che è un utile “frasario” che ogni barman che si rispetti dovrebbe avere nel cassetto più vicino, in modo che possa tenere una conversazione brillante ed

Add to BookShelf

Panoramica

Il Libro

Perché questo libro? Innanzitutto per cercare di arricchire schifosamente l’autore, che detto per inciso, se lo merita da tempo…Se poi vogliamo trovare per forza qualche altra motivazione possiamo dire che è un utile “frasario” che ogni barman che si rispetti dovrebbe avere nel cassetto più vicino, in modo che possa tenere una conversazione brillante ed intelligente con qualsiasi avventore, pur non avendone la capacità, dimostrando così una cultura superiore alla media, e al contempo (si prega di notare i termini forbiti) un senso dell’umorismo non indifferente. Se per caso (Dio ce ne scampi) non vi interessano minimamente le scarsissime finanze dell’autore e ahimè non siete un barman (eventualità davvero remota, visto che attualmente ci sono più persone dietro ai banchi dei bar che davanti), allora questa pregevole pubblicazione vi potrò allietare nei vostri momenti cupi, e probabilmente vi porterò all’alcolismo.
Ovviamente buona parte degli introiti verranno versati (in nero) all’autore dalle aziende di liquori.
Si consiglia di leggere lentamente, avendo cura di bere abbondantemente durante la lettura, in modo da poter entrare meglio nello spirito (notare il doppio senso) del libro. Se poi vi dovesse piacere, siete pregati di parlarne a lungo con amici e parenti (che lo dovranno poi comprare.. non azzardatevi a passarglielo!) e recensirlo su qualsiasi blog a disposizione, nonché su facebook, twitter, siti di gastronomia, viaggi, libri e you porn (che è sempre il più seguito)… se invece non vi dovesse piacere… dimenticatelo!
“i bartender sono gli aristocratici della classe lavoratrice” (Doug Coughlin)

Capitolo 1

1. Ci sono tante donne no? che se vogliono vivere in pace con il proprio marito, devono dargli da bere! E sempre stato così! Quando un uomo è sobrio si accorge di avere una coscienza, e allora diventa un disgraziato!

(G. B. Shaw scrittore, drammaturgo, aforista, linguista  e  critico  musicale irlandese.  Pigmalione, 1912)

2. Ho visto molti più uomini rovinati dal desiderio di avere una donna e dei bambini che dall’alcol e la dissolutezza. 

(William Butler Yeats è stato un poeta, drammaturgo, scrittore e mistico irlandese. Spesso indicato come W. B. Yeats, fu anche senatore dello Stato Libero d’Irlanda negli anni venti.)

3. Non mi piacciono i drink deboli o gli uomini deboli. 

(Margarita Sames… famosa piu che altro per aver dato il nome al cocktail “Margarita”)

4. L’alcool è come l’amore o la vecchiaia: ci si trova ciò che vi si porta.

(Marguerite Yourcenar è stata una scrittrice francese. È stata la prima donna eletta alla Académie française.  Nei suoi libri sono frequenti i temi esistenzialistici e in particolare quello della morte. Il giro della prigione)

5. Quando penso a mia moglie, effettivamente il desiderio fa alzare qualcosa in me. Il gomito.

(Anonimo)

6. E’ stato per una donna che ho cominciato a bere, e non ho mai avuto occasione di ringraziarla. 

(W.C. Fields, nome d’arte di William Claude Dukenfield (Filadelfia, 29 gennaio 1880 – Pasadena, 25 dicembre 1946), è stato un comico e attore statunitense, attivo dapprima in teatro e poi nel cinema.W.C. Fields è stato uno dei più amati e al contempo “odiati” comici del suo tempo: bizzarro e cinico, ha portato sulle scene e sullo schermo il suo personaggio di misogino tracagnotto dal naso sempre rosso, alcolizzato e sboccato, pronto a sparlare del Natale dei bambini, delle vecchiette, e di qualsiasi ipocrita convenzione sociale)

7. Ci sono tre cose intollerabili nella vita – il caffè freddo, lo champagne tiepido e le donne troppo eccitate.

(Orson Welles è stato un attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. È considerato uno degli artisti più poliedrici del Novecento in ambito teatrale, radiofonico e cinematografico, tutti campi in cui raggiunse risultati di eccellenza. Conquistò il successo all’età di ventitré anni grazie allo spettacolo radiofonico “La guerra dei mondi”, trasmissione che scatenò il panico in buona parte degli Stati Uniti, facendo credere alla popolazione di essere sotto attacco da parte dei marziani.)

8. Le donne sono come la birra: belle a vedersi, buone a gustarsi e appena ne hai avuta una, ne vuoi subito un’altra.

(anonimo)

Oppure Acquista un eBook Kindle

DETTAGLI
  • Tipologia: Stampato
  • Editore: Santi Editore
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 9788899531232
  • Dimensioni: 15cm x 21cm con copertina morbida
Recensione dei lettori

Valutazione media del cliente

0 Ratings
Recensisci per primo “Le formiche… al Bar”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora non ci sono recensioni.

Registration

Forgotten Password?