Roba da matti

0 Ratings

Un libro assolutamente originale, di genere atipico, a metà strada tra l’opera teatrale, il trattato filosofico, il saggio introspettivo, il resoconto autobiografico ed il testo esoterico. Un libro ”maledetto” che non avrebbe dovuto essere scritto e pubblicato, che non dovrebbe essere letto. Se siete in cerca di verità, leggetelo avidamente: troverete, forse, la risposta ai vostri interrogativi; troverete, anzi, più risposte

Add to BookShelf

  • Genere:
  • Pubblicato:
    10 giugno 2018
  • Tipologia:
    Stampato
  • Lingua:
    Italiano

Panoramica

Il Libro

Un libro assolutamente originale, di genere atipico, a metà strada tra l’opera teatrale, il trattato filosofico, il saggio introspettivo, il resoconto autobiografico ed il testo esoterico.
Un libro ”maledetto” che non avrebbe dovuto essere scritto e pubblicato, che non dovrebbe essere letto. Se siete in cerca di verità, leggetelo avidamente: troverete, forse, la risposta ai vostri interrogativi; troverete, anzi, più risposte e contraddittorie.
Se ritenete, invece, di avere delle solide certezze, non sfogliatelo nemmeno, per non subire il suo nefasto influsso: le vostre sicurezze potrebbero fare una ben misera fine.

Capitolo 1

Certo, è sempre duro ammettere di avere sbagliato. 

Per tutti. 

Maggiormente per chi dovrebbe, per la posizione di alta responsabilità di cui è investito, nonché per la sua presunta ed eccelsa competenza, essere assolutamente al di sopra ed al di fuori di ogni possibilità d’ errore.

Per NOI, in particolare, che, per definizione, dovremmo essere, come in effetti siamo, praticamente infallibili, onniscienti ed onnipotenti (oltreché onnipresenti). 

Già vedo i risolini sulle vostre brutte facce e gli sguardi di sottecchi: “ Possibile che non sapesse? Che non abbia saputo prevedere? Che non abbia potuto rimediare?”. 

Ebbene, per quanto incredibile possa sembrare ed essere, è andata proprio così, purtroppo! Abbiamo sbagliato! D’ora in poi si dovrà dire: 

<< errare humanum atque divinum est>>!  

È il NOSTRO primo ed unico errore ma dovremmo, forse, aggiungere: “finora”. In effetti, forse, dovremmo umilmente ed onestamente pensare, da oggi e per l’eternità, che se c’è stata una prima volta, potenzialmente potrebbe essercene una seconda e magari anche una terza. 

E questo incredibile, eccezionale errore è racchiuso proprio in quel termine esecrabile: “HUMANUM”; lì è la fonte e la causa del NOSTRO imprevisto ed imprevedibile disagio.

Ma come sono andate esattamente le cose? Andiamo con ordine. Non che NOI abbiamo, beninteso, obbligo alcuno di spiegare alcunché a nessuno né, tanto meno, a voi, miserrime esemplificazioni del nulla assoluto! Ci mancherebbe solo che NOI dovessimo umiliarci (di nuovo l’orribile radice semantica!) a spiegare perché e percome e magari a chiedere scusa! Il solo pensarlo sarebbe da folli!

Diciamo, piuttosto, che vogliamo fingere di stare facendo un gioco di ruolo, o una recita teatrale; o, ancor meglio, che NOI siamo distesi sul lettino di uno psicanalista, di osservanza freudiana o junghiana, o che stiamo facendo una seduta di autoanalisi. Oppure, più semplicemente, che vogliamo pensare ad alta voce per cercare di capire come possa essere nata questa incresciosa vicenda.

<<Ehi, ma dove sei? Perché non esci fuori e non ti fai vedere? >>

<<Già, fatti vedere! Perché ti nascondi? Hai, forse, paura? Oppure, ti vergogni di fare vedere le tue orride  fattezze?>> 

<<Perché non usi il microfono, ché quaggiù c’è il rimbombo ed arriva l’eco distorta della tua voce?>>  

Oppure Acquista un eBook Kindle

DETTAGLI
  • Tipologia: Stampato
  • Editore: Santi Editore
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 9788899531515
  • Dimensioni: 15cm x 21cm con copertina morbida
Recensione dei lettori

Valutazione media del cliente

0 Ratings
Recensisci per primo “Roba da matti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora non ci sono recensioni.

Registration

Forgotten Password?